Sinonimi:

Nomi comuni: Ciclamino delle Alpi

Nomi regionali: ciclamìn

Famiglia: Primulaceae

Habitus e forma di crescita: erbaceo perenne

Forma biologica: geofita bulbosa

Descrizione

Dimensioni: 5-12 cm

Radice: radici secondarie inserite tutt'attorno al tubero

Fusto ipogeo: tubero subsferico

Fusto epigeo: scapo fiorale

Foglie: dotate di picciolo di 3-6 cm, pubescente; lamina pubescente e generalmente arrossata di sotto, cuoriforme

Infiorescenza: fiore solitario

Fiori: zifomorfi simpetali, profumati; peduncolo di 5-12 cm, roseo pubescente, calice con lacinie triangolari, corolla purpurea con tubo breve e 5 lacinie rivolte all'indietro; 5 stami e ovario supero

Frutto: capsula

Distribuzione

Distribuzione regionale: tutto la regione al di sopra della linea delle risorgive

Distribuzione altitudinale (metri s.l.m.): 0-1900

Geoelemento: europeo-montano

Ambiente caratteristico: faggete

Fioritura: da agosto a settembre

Note vegetazionali

Presente nei boschi misti, soprattutte faggete.

Note generali

Le specie nostrane vengono spesso coltivate per ornamento nei giardini; è una pianta velenosa, il tubero veniva utilizzato in passato nella medicina popolare a volte anche come abortivo.

Altro

Informazioni sulla famiglia dall'NCBI Taxonomy Browser e bibliografiche dall'International Plant Name Index; immagini dalla galleria fotografica del Dipartimento di Biologia dell'università di Trieste.